TERRITORIO E QUALITA'
DELL' ACQUA

Senese

UN USO CORRETTO

L’importanza dell’acqua è scritta sulla terra e nei nostri corpi: i sette decimi del globo terrestre sono ricoperti di acque e l’organismo umano è composto di acqua per il 70%. Allo stesso tempo, eventi quotidiani o straordinari ci ricordano le fragilità del sistema idrico: siccità, inquinamento, disparità di distribuzione sono solo alcune delle grosse questioni con cui dobbiamo fare i conti. L’acqua è dunque un bene estremamente prezioso, da amministrare in maniera responsabile, per preservarlo per le generazioni future. Ecco alcuni piccoli accorgimenti che tutti noi possiamo adottare:

  • Orecchio alle perdite.
    Ogni giorno, sprechiamo molta acqua in maniera irresponsabile ed economicamente dispendiosa. Anche la vostra bolletta vi sembra troppo alta? Potete accertarvi del corretto funzionamento delle vostre tubature in modo molto semplice. Controllate la cifra riportata dal vostro contatore prima di andare a dormire e la mattina appena svegli: se la trovate cambiata e durante la notte non avete utilizzato acqua, significa che le vostre tubature hanno delle perdite. Oggi, individuare la perdita, con l’uso di onde sonore, e riparare il guasto non è complicato.

  • Trattate con tatto tubature e contatori.
    Prevenire è meglio che curare. Dedicare qualche piccola attenzione alle tubature e al contatore può mettere in salvo il vostro portafoglio, ritardando il più possibile il momento delle riparazioni. E’ importante, per esempio, ricordarsi che il gelo insidia l’impianto idraulico della vostra casa e che la formazione di ghiaccio nelle tubature può provocare grossi danni. Se vi allontanate da casa in periodi in cui il termometro scende sotto lo zero, prima di partire ricordatevi di svuotare l’impianto idraulico. Per mettere in salvo il contatore, invece, è sufficiente chiuderlo e avvolgerlo in un involucro di plastica per ¾ riempito di polistirolo. Il gelo starà alla larga!

  • Occhio ai particolari
    Quando si ha a che fare con l’acqua, è importante monitorare costantemente anche i particolari. Sostituire con regolarità le guarnizioni dei tubi d’alimentazione d’acqua di questi elettrodomestici, assicurarsi del buon funzionamento del water e delle docce, può evitare inutili sprechi. Qualche esempio? In un’ora, un rubinetto che gocciola può disperdere 4 litri d’acqua (35.000 litri ogni anno), uno scarico del bagno danneggiato addirittura 80 litri.

  • Rispetto dell’ambiente e fognatura
    Smaltire l’acqua utilizzata in maniera corretta, sicuramente, è un ottimo metodo per prendersi cura dell’ambiente. Attraverso la fognatura, le acque reflue saranno portate agli impianti di depurazione dove si riuscirà a trattarle per poi restituirle “pulite” all’ambiente. Perché tutto funzioni come deve, però, è necessario che l’allacciamento al sistema fognario avvenga in maniera conforme ai regolamenti emanati dall’AATO in materia e che le fognature non siano sottoposte a trattamenti dannosi. Cosa non riescono a smaltire gli impianti di depurazione? Grosse dosi di detergenti per lavastoviglie e lavatrici, medicinali scaduti e lubrificanti per motori. Perciò evitate sempre di utilizzare eccessive dosi di detersivi, consegnate le medicine scadute al farmacista e i lubrificanti per motori alla vostra officina. Facendo così, tutto sarà eliminato correttamente e l’acqua ne trarrà giovamento.