TERRITORIO E QUALITA' DELL' ACQUA

Senese

FAQ

1. Quali sono gli orari di apertura degli sportelli e gli indirizzi per contattare la società?

SPORTELLI: ORARI E RECAPITI

AGENZIA AREZZO - Via Montecervino 10/B -FAX 0575 339499 
Lunedì e Venerdì: 8.30-13.00 e 14.30-16.00
Mercoledì: 8.30-13.30
Martedì e Giovedì: orario continuato 8.30 – 16.00
Comuni:
Arezzo – Bucine – Capolona - Castiglion Fibocchi – Civitella in Val di Chiana - Laterina – Pergine V.no – Subbiano 

AGENZIA BIBBIENA - Via Carlo Marx, 25 - Fax 0575 536075 
Lunedì, Mercoledì e Giovedì: 8.30 – 12.30
Comuni:
Bibbiena – Castel Focognano - Castel San Niccolò – Chitignano - Chiusi della Verna – Montemignaio - Ortignano Raggiolo – Poppi – Pratovecchio – Stia - Talla 

AGENZIA SINALUNGA - Via Piave, 74 – fax 0577 632465
Dal Lunedì al Venerdì: 8.30 – 12.30
Comuni:
Chianciano – Chiusi - Montepulciano Sinalunga – Torrita di Siena 

AGENZIA SANSEPOLCRO - Via Lancisi, 13 - fax 0575 741175
Martedì, Mercoledì e Venerdì: 8.30 – 12.30
Comuni:
Anghiari – Badia Tedalda – Caprese Michelangelo – Monterchi – Pieve Santo Stefano – Sansepolcro - Sestino 

AGENZIA CAMUCIA - Via Sandrelli, 34 - fax 0575 605742 
Lunedì, Martedì e Giovedì: 8.30 12.30
Comuni:
Cortona -Castiglion Fiorentino – Lucignano - Foiano della Chiana – Marciano della Chiana – Monte San Savino

NUMERI VERDI:

Servizio guasti e urgenze attivo 24h/24h: 800191919

Servizio pratiche e informazioni commerciali: 800 391739 gratuito da telefono fisso / 199 138081 numero unico da cellulare (servizio a pagamento secondo i profili tariffari applicati dal proprio gestore telefonico)

Entrambi i numeri sono attivi: dal Lunedì a Venerdì: 8:30 – 18:30, il Sabato: 8:30 – 13:30

E_MAIL:

info@nuoveacque.it

2. Come inoltrare qualsiasi tipo di richiesta (richiesta d’informazione, attivazione fornitura, disdetta della fornitura, etc.) alla Società?

1) Agenzie presenti sul territorio;
2) fax - posta, agli indirizzi delle Agenzie di riferimento;
3) numeri verdi;
4) e-mail
5) utilizzando il sito Internet www.nuoveacque.it, sportello on line clickacqua, per le richieste in esso previste.

3. Cosa è la predisposizione all'allacciamento?

È il collegamento tra la tubatura principale, solitamente posizionata lungo la strada, ed il punto di consegna della fornitura, che in genere coincide con limite tra la proprietà pubblica e la proprietà privata dell’utente richiedente.

4. Come richiedere una predisposizione?

E' necessario richiedere un preventivo utilizzando i canali indicati nella F.A.Q. 2.

5 Quali sono le condizioni essenziali per la stipula di un contratto?

1) deve essere presente la predisposizione all’allacciamento; in mancanza il Cliente dovrà:
• richiedere l’adeguamento della predisposizione esistente; oppure
• presentare la parte finale del cartellino identificativo dell’allacciamento posizionato sulla presa;

2) il firmatario del contratto deve essere in regola con il pagamento delle fatture emesse e scadute.

6. Qual è la documentazione da consegnare per la stipula del contratto di una fornitura non attiva?

È necessario presentare:

1) modulo “Dati contratto di somministrazione” (persone fisiche o terze persone a seconda del caso), presente sul nostro sito nella sezione dedicata al Cliente, “procedure e modulistica”, debitamente compilato e sottoscritto;

2) copia fronte/retro del documento di riconoscimento del soggetto a cui viene intestata la fornitura o del soggetto che sottoscrive il contratto (es. legale rappresentante);

3) dichiarazioni sostitutive di atto notorio/certificazioni, debitamente compilate e sottoscritte, contenute nel contratto di fornitura.

NOTA BENE: per allacciamenti antincendio è necessario allegare anche il progetto impianto antincendio approvato dai Vigili del Fuoco.

7. Qual è la documentazione da consegnare per subentrare/volturare un’utenza già presente? 

È necessario presentare:

1) modulo “Dati contratto di somministrazione” (persone fisiche o terze persone a seconda del caso), presente sul nostro sito nella sezione dedicata al Cliente, “procedure e modulistica”, debitamente compilato e sottoscritto; 2) modulo “Disdetta”(titolare del contratto, persone non fisiche, terze persone, a seconda del caso), presente anch’esso sul nostro sito nella sezione dedicata al Cliente, “procedure e modulistica”) del precedente intestatario, con allegato:

copia fronte/retro del documento di riconoscimento dello stesso; auto-lettura del contatore verificata e condivisa dalle parti;

3) in mancanza di disdetta, sottoscrivere la clausola risolutiva e la clausola retroattiva presenti alla pagina 2 del contratto

4) dichiarazioni sostitutive di atto notorio/certificazioni, debitamente compilate e sottoscritte, presenti in entrambi i moduli.

NOTA BENE: per allacciamenti antincendio è necessario allegare anche il progetto impianto antincendio approvato dai Vigili del Fuoco.

8. Quali sono gli oneri per attivare una nuova fornitura in caso di predisposizione esistente? 

Gli importi e le eventuali esenzioni sono indicati nella prima pagina del modulo “Dati contratto di somministrazione” (persone fisiche o terze persone) presente sul sito nella sezione dedicata al Cliente, “procedure e modulistica”.

9. Quanto tempo trascorre tra la stipula del contratto e la posa in opera del contatore?

La posa in opera del contatore è garantita entro 3 giorni lavorativi dalla stipula del contratto, salvo accordi diversi con il Cliente e purché la predisposizione all’allacciamento sia eseguita conformemente alla normativa vigente .

10. Come posso variare il mio profilo tariffario da Domestico Non Residente a Domestico Residente?

È necessario presentare: 1) modulo “Dichiarazione sostitutiva di certificato di residenza” (presente nel sito nella sezione dedicata al Cliente, “procedure e modulistica”), debitamente compilato e sottoscritto; 2) copia di un documento di riconoscimento in corso di validità; 3) lettura del contatore.

11. Qual è la documentazione da presentare per la disdetta del contratto?

È necessario presentare:

1) modulo “Disdetta”( titolare del contratto, persone non fisiche oppure terze persone, a seconda del caso), presente sul sito nella sezione dedicata al Cliente, “procedure e modulistica”, debitamente compilato e sottoscritto;

2) copia fronte/retro del documento di riconoscimento del firmatario della disdetta.

La richiesta di disdetta può essere presentata con una delle modalità di cui alla F.A.Q. 2.

La chiusura della fornitura avverrà entro 3 giorni lavorativi dalla presentazione della richiesta, salvo diverso accordo con il Cliente.

12. Quali sono le modalità per richiedere una rateizzazione?

È necessario presentare una richiesta di rateizzazione con una delle modalità indicate nella F.A.Q. 2.

Nella comunicazione dovrà essere specificato:

1. il numero delle bollette che si desidera rateizzare;

2. il numero delle rate con l’indicazione della data di scadenza della prima rata.

13. Come vengono rimborsate le bollette a credito del Cliente (es. conguagli negativi)?

In caso di bollette a credito del Cliente emesse per utenze “attive”, i rimborsi vengono effettuati automaticamente sulle successive emissioni relative alla stessa utenza. In caso di richiesta scritta del Cliente, è possibile procedere con assegno circolare (necessario indicare indirizzo esatto per l’invio) o con bonifico bancario (necessario fornire IBAN).

14. Come posso presentare un reclamo?

È necessario presentare, con una delle modalità indicate nella F.A.Q. 2, l’apposito modulo “Reclamo” presente sul sito nella sezione dedicata al Cliente, “procedure e modulistica”.

15. Quale è il criterio di fatturazione di Nuove Acque S.p.A.?

Nuove Acque S.p.A. emette, di norma, un numero minimo di bollette nell’anno differenziato in funzione dei consumi medi annui relativi alle ultime tre annualità, come di seguito precisato:

1) 2 bollette all’anno, con cadenza semestrale, per consumi medi annui fino a 100 mc;

2) 3 bollette all’anno, con cadenza quadrimestrale, per consumi medi annui da 101 fino a 1000 mc;

3) 4 bollette all’anno, con cadenza trimestrale, per consumi medi annui da 1001 mc a 3000 mc;

5) 6 bollette all’anno, con cadenza bimestrale, per consumi medi superiori a 3000 mc.

16. E’ possibile avere tutte fatture di conguaglio?

Per ottenere quanto richiesto è necessario comunicare, con una delle modalità indicate alla F.A.Q. 2.:

1. autolettura, nel periodo indicato di volta in volta nelle nostre fatture;

2. il proprio Codice cliente o Codice servizio.

Fanno eccezione le utenze soggette a particolari convenzioni (es. contatori Padre/Figli).

17. Come si attiva la domiciliazione bancaria (SEPA)?

È necessario compilare l’apposito modulo per l’ “Attivazione della domiciliazione bancaria delle bollette”. che si trova allegato al contratto di fornitura o alla bolletta o disponibile nel sito nella sezione dedicata al Cliente, “procedure e modulistica”.

Il modulo potrà essere consegnato al proprio Istituto di Credito, oppure alla nostra Società.

Ci preme evidenziare che l'inserimento della disposizione direttamente dall’Istituto (Bancario o Postale) comporta la riduzione dei tempi di attivazione della stessa.

Per la consegna alla nostra Società potrà essere utilizzata una delle seguenti modalità:

>indirizzo mail: info@nuoveacque.it (allegato in formato pdf o jpg)

>presso gli sportelli delle nostre agenzie

> per posta

> via fax

agli indirizzi indicati nella F.A.Q. 1

18. In caso di consumo molto più alto del normale cosa posso fare?

Il Cliente può presentare, mediante una delle modalità indicate nella F.A.Q. 2, una delle seguenti richieste:

1) richiesta di “lettura del contatore”;

oppure
2) richiesta scritta di “verifica misuratore”;

oppure
3) richiesta scritta di “agevolazione per perdita” prevista sui consumi eccedenti rispetto alla media; può essere presentata dopo aver verificato la presenza di un guasto sull’impianto interno avvenuto su parti inaccessibili e non ispezionabili dell’impianto privato (es.: tratti di tubazioni interrate, ad esclusione di galleggianti, valvole, rubinetti visibili etc...).

La richiesta scritta di agevolazione deve essere corredata dei seguenti documenti:

a. relazione sottoscritta di un tecnico abilitato;

b. ricevute di pagamento/fatture

c. in caso di riparazione in economia, i punti a) e b) sono sostituiti dall’autocertificazione relativa alla riparazione;

d. fotografie comprovanti il danno o la riparazione;

e. autolettura del contatore rilevata al momento dell’avvenuta riparazione.

19. In caso di consumo elevato per il quale non è possibile riconoscere agevolazioni, come posso evitare che il medesimo venga valutato in sede di determinazione degli acconti di consumo?

Contattando il nostro Numero Verde e comunicando tale situazione: sarà provveduto ad inserire una segnalazione con la quale il consumo “anomalo” non sarà “conteggiato” in sede di determinazione degli acconti.

20. Quali oneri comporta la sostituzione o cambio del contatore?

La sostituzione periodica del misuratore su iniziativa della Società è gratuita.

  faq 189,50 Kb