TERRITORIO E QUALITA' DELL' ACQUA

Senese

PROCEDURE E MODULISTICA

I. Preventivo

II. Contratto nuova fornitura

III. Subentro contestuale

IV. Chiudere un’utenza

V. Procedura agevolazione perdita

VI. Procedura prova contatore

VII. Procedura per attivare la domiciliazione bancaria/postale

VIII. Procedura per attivare una fonte autonoma (es: pozzo, sorgente)

IX. Dichiarazioni sostituiva autocertificazione

X. Dichiarazione sotitutiva atto notorio

XI. Variazione residenza

XII. Variazione legale rappresentante

XIII. Invio fatture formato digitale

XIV. Comunicazione dati catastali

XV. Reclami

XVI. Richieste informazioni

XVII. Attivazione Commissione Conciliativa Paritetica

XVIII. Attivazione Commissione Conciliativa Regionale


I. Preventivo

Modulo

Attivazione
In fase di generazione della domanda di preventivo, occorre inserire i dati anagrafici del soggetto a cui intestare il preventivo.

Sopralluogo
Il sopralluogo verrà eseguito direttamente nel luogo in cui dovrà essere realizzato il lavoro di allaccio.

Preventivo di spesa e fattura
Eseguito il sopralluogo, verrà inviato il preventivo di spesa al cliente che, una volta accettato, darà seguito all’emissione della fattura.

Esecuzione lavori
Pervenuto il pagamento della fattura, verranno eseguiti i lavori di allaccio.

#torna su


II. Contratto nuova fornitura

Attivazione
E’ prevista in caso di --- >> rimozione del sigillo o installo del contatore
Richiede obbligatoriamente:

  • compilazione in ogni sua parte e sottoscrizione di uno dei due moduli di contratto sotto  riportati:
    1. contratto persona fisica
    2. contratto terze persone ovvero aziende , condomini o amministratori di sostegno, curatori….
  • copia fronte/retro di un documento di riconoscimento del sottoscrittore/legale rappresentante

Esecuzione lavori
Pervenuto il pagamento della fattura, verranno eseguiti i lavori di allaccio.

1. Contratto persona fisica

Modulo

Il modulo deve essere compilato e sottoscritto a cura dell’intestatario della fornitura che deve ricoprire una delle qualifiche indicate a pagina 5 del modulo stesso (ad esempio: proprietario, locatario, comodatario, usufruttuario etc….).

Help per compilazione

2. Contratto terze persone

Modulo

Il modulo deve essere compilato in tutti i casi in cui si intende intestare la fornitura:

  • a soggetti diversi da persone fisiche (ad esempio: enti, associazioni, persone giuridiche, ditte, condomini etc….) -- >> in questo caso la sottoscrizione è a cura di chi ha poteri di firma (ad esempio: legale rappresentante, amministratore di condominio, amministratore unico etc……).
  • oppure a soggetti che hanno un impedimento alla firma  --- >> in questo caso la sottoscrizione è a cura di terze persone (ad esempio: tutore, amministratore sostegno etc….).

Help per compilazione

#torna su


III. Subentro contestuale

Attivazione
E’ prevista quando la fornitura rimane attiva e non vi è stato una precedente disdetta e richiede:

  • compilazione e sottoscrizione di uno dei due moduli di contratto sotto  riportati (persona fisica e terze persone)
  • compilazione e sottoscrizione di uno dei tre moduli di disdetta sotto  riportati (titolare contratto, persone non fisiche e terze persone)
  • copia fronte/retro di un documento di riconoscimento dei due  sottoscrittori (subentrato e subentrante)

IMPORTANTE -- >> il modulo contratto e il modulo di disdetta devono essere consegnati/inviati contestualmente

1. Contratto persona fisica

Moduli

2. Contratto terze persone

Moduli

I due modulo di disdetta sono alternativi:

  • Il modulo “disdetta Persone non fisiche” deve essere compilato in tutti i casi di fornitura intestata a soggetti diversi da persone fisiche (ad esempio: enti, associazioni, persone giuridiche, ditte, condomini etc….).
  • Il modulo “disdetta terze persone”  deve essere compilato in tutti i casi in cui la disdetta sia sottoscritta da terze persone (ad esempio: erede, tutore, amministratore sostegno etc….).

#torna su


IV. Chiudere un’utenza

Per chiudere un’utenza
La disdetta richiede:

  • compilazione e sottoscrizione di uno dei tre moduli sotto riportati
  • copia fronte/retro di un documento di riconoscimento
1. Disdetta titolare contratto
  • Il modulo deve essere compilato in tutti i casi di fornitura intestata a persone fisiche.
  • La compilazione e relativa sottoscrizione del modulo deve essere  fatta a cura del titolare della fornitura.

Compilazione modulo:
Pagina 1  “richiesta disdetta”-- >> sottoscrizione obbligatoria
Pagina 2:

  • Clausola “mancato pagamento” -- >> sottoscrizione obbligatoria
  • Clausola “modalità rimborso” --- >> sottoscrizione obbligatoria
2. Disdetta persone non fisiche
  • Il modulo deve essere compilato in tutti i casi di fornitura intestata a soggetti diversi da persone fisiche (ad esempio: enti, associazioni, persone giuridiche, ditte, condomini etc….).
  • La compilazione e relativa sottoscrizione deve essere fatta a cura del soggetto che ha poteri di firma (ad esempio: legale rappresentante, amministratore di condominio, amministratore unico etc……).

Compilazione modulo:
Pagina 1 “richiesta disdetta” -- >> sottoscrizione obbligatoria
Pagina 2 e 3 “autorizzazione allo scarico”-- >> la compilazione e sottoscrizione delle due pagine  è alternativa -->> se  l’attività svolta prevedeva  la presentazione di una dichiarazione di assimilabilità o autorizzazione allo scarico, allora compilazione pagina 3, in caso contrario, pagina 2.
Pagina 4:

  • Clausola “mancato pagamento” -- >> sottoscrizione obbligatoria
  • Clausola “modalità rimborso” --- >> sottoscrizione obbligatoria
3. Disdetta terze persone

Il modulo deve essere compilato in tutti i casi in cui la disdetta sia sottoscritta da terze persone (ad esempio: erede, tutore, amministratore sostegno etc….).

Compilazione modulo:
Pagina 1 “richiesta disdetta”-- >> sottoscrizione obbligatoria
Pagina 2:

  • Clausola “mancato pagamento” -- >> sottoscrizione obbligatoria
  • Clausola “modalità rimborso” --- >> sottoscrizione obbligatoria

#torna su


V. Procedura agevolazione perdita

Attivazione
E’ necessario che ricorrano i seguenti presupposti:

  1. la perdita si sia verificata in parti non accessibili o non ispezionabili dell’impianto privato
  2. siano state eseguite le opere di riparazione
  3. la richiesta deve essere presentata entro la data di scadenza della fattura

Oltre a quanto sopra, entro 30 gg solari dalla scadenza della bolletta, dovrà essere presentata la seguente documentazione comprovante l’avvenuta riparazione della perdita:

  • richiesta scritta e sottoscritta dal titolare della fornitura
  • dichiarazione e fattura dell’idraulico relativa alla riparazione, oppure, in caso di riparazione in  economia, autocertificazione del lavoro eseguito
  • foto del danno.

Sopralluogo
Ricevuta la documentazione, il Gestore ha facoltà di effettuare un sopralluogo di verifica, concordando un appuntamento con il cliente.

#torna su


VI. Procedura prova contatore

Attivazione
Il modulo di “prova contatore” deve essere:

  1. presentato entro la data di scadenza della fattura contestata.
  2. sottoscritto dal titolare dell’utenza.

Nel caso in cui il contatore risultasse funzionare regolarmente, le spese per l’esecuzione della prova saranno addebitate sulla fattura successiva.

#torna su


VII. Procedura per attivare la domiciliazione bancaria/postale

Attivazione
Richiede la presentazione del relativo modulo sepa core presso: 

  • o Nuove Acque ---- >> attivazione entro circa 20 gg di calendario
  • o il proprio Istituto di credito -- >> attivazione entro circa 10 gg di calendario

Compilazione modulo
La parte a sinistra del modulo --- >> deve essere compilata con i dati del titolare della fornitura
I campi, a destra del modulo, relativi al nome e al codice fiscale del sottoscrittore  -- >> devono essere compilati con i dati del titolare del conto corrente se diverso dal titolare della fornitura (in caso di ditte-- >> il legale rappresentante ; in caso di condomini --- >> l’amministratore)
La sottoscrizione del modulo ---- >> deve essere sempre fatta a cura del titolare del conto corrente

#torna su


VIII. Procedura per attivare una fonte autonoma (es: pozzo, sorgente)

1. Utenze domestiche

Attivazione fonte autonoma utenza domestica
Richiede:

  • compilazione e sottoscrizione di uno dei due moduli
  • copia fronte/retro di un documento di riconoscimento del sottoscrittore

Compilazione moduli

  • Subentro fonte autonoma domestica --- >> in caso di passaggio senza interruzione da un utente all’altro
  • Denuncia scarico fonte autonoma domestica --- >> in caso di nuova attivazione
 

Attivazione fonte autonoma non domestica
Richiede:

  • compilazione e sottoscrizione del modulo
  • copia fronte/retro di un documento di riconoscimento del sottoscrittore

Compilazione modulo

  • Modulo di “Subentro fonte autonoma non domestica”-- >>  sia in caso di nuova attivazione che di passaggio senza soluzione di continuità da un utente all’altro.
3. Denuncia di scarico per fonte autonoma non domestica

Presentazione denuncia di scarico
Entro il 31 gennaio di ogni anno, le aziende devono comunicare al Gestore i mc scaricati nell’anno precedente utilizzando il modulo “Denuncia scarico fonte autonoma non domestica”.

Attivazione
Richiede:

  • compilazione e sottoscrizione del modulo
  • copia fronte/retro di un documento di riconoscimento del sottoscrittore

#torna su


IX. Dichiarazioni sostituiva autocertificazione

Tipo di utilizzo
Ai sensi del Dpr 445/00 (art. 46), il certificato (ad esempio: certificati di residenza, di nascita del figlio, di iscrizione ad albi….) relativo a stati, qualita' personali o fatti che riguardano un soggetto devono essere comprovati da dichiarazioni rese e sottoscritte dal medesimo, che sostituiscono il certificato a tutti gli effetti.
Il modulo sostituisce il certificato a tutti gli effetti e deve essere corredato di copia di un documento di riconoscimento

#torna su


X. Dichiarazione sotitutiva atto notorio

Tipo di utilizzo
Ai sensi del Dpr 445/00, l'atto di notorieta' (ad esempio: contratto di proprietà) relativo a stati, qualita' personali o fatti che riguardano un soggetto devono essere comprovati da dichiarazioni rese e sottoscritte dal medesimo, che sostituiscono l’atto di notorietà a tutti gli effetti.
Il modulo sostituisce l’atto di notorietà a tutti gli effetti e deve essere corredato di copia di un documento di riconoscimento

#torna su


XII. Variazione legale rappresentante

Attivazione
Richiede:

  • compilazione e sottoscrizione del modulo
  • copia fronte/retro di un documento di riconoscimento del sottoscrittore

#torna su


XIII. Invio fatture formato digitale

A cosa serve
A ricevere le fatture in formato elettronico (PDF) e non più cartaceo.
L’invio viene fatto all’indirizzo mail comunicato nel modulo.
Il modulo può essere utilizzato anche per modificare l’indirizzo mail precedentemente comunicato.

Attivazione invio bollette formato elettronico
Richiede:

  • compilazione e sottoscrizione del modulo

#torna su


XIV. Comunicazione dati catastali

A cosa serve
Per la comunicazione dei dati catastali

Attivazione invio dati catastali
Richiede:

  • compilazione e sottoscrizione del modulo
  • copia fronte/retro di un documento di riconoscimento del sottoscrittore

#torna su


XV. Reclami

Attivazione
Richiede:

  • la compilazione del modulo di reclamo

#torna su


XVI. Richieste informazioni

Attivazione
Richiede:
la compilazione del modulo di richiesta d’informazioni

#torna su


XVII. Attivazione Commissione Conciliativa Paritetica

Perché si può attivare
Tutte le volete che l’utente ritenga di aver subito pregiudizio a causa di un comportamento non conforme a quanto previsto dalla normativa di settore, nonché dal Regolamento e/o dalla Carta del Servizio

Attivazione conciliazione paritetica
L’attivazione della procedura è subordinata ad un precedente invio di reclamo al Gestore, la cui risposta:

  • non sia ritenuta soddisfacente
  • o non sia pervenuta nei tempi previsti

Modalità presentazione
L’Utente può presentare domanda di conciliazione attraverso i canali messi a disposizione dalla società (sportello, sito internet, corrispondenza):

  1. entro 30 gg. di calendario dal giorno in cui il Gestore avrebbe dovuto rispondere o dal giorno di protocollazione della risposta ritenuta insoddisfacente

L’istanza dovrà essere presentata in forma scritta e debitamente firmata, utilizzando il modulo di cui sopra

#torna su


XVIII. Attivazione Commissione Conciliativa Regionale

Perché si può attivare
Tutte le volete che l’utente ritenga di aver subito pregiudizio a causa di un comportamento non conforme a quanto previsto dalla normativa di settore, nonché dal Regolamento e/o dalla Carta del Servizio

Attivazione conciliazione paritetica
L’attivazione della procedura è subordinata ad un precedente invio di reclamo al Gestore, la cui risposta:

  • o non sia ritenuta soddisfacente
  • o non sia pervenuta nei tempi previsti
  • o in caso di insoddisfazione dell’esito di Conciliazione Paritetica.

Modalità presentazione
L’Utente può presentare domanda di conciliazione attraverso i canali messi a disposizione dalla società (sportello, sito internet, corrispondenza):

  1. entro 30 gg. di calendario dal giorno in cui il Gestore avrebbe dovuto rispondere o dal giorno di protocollazione della risposta ritenuta insoddisfacente
  2. entro 15 giorni dalla formalizzazione dell’esito di conciliazione paritetica, se non soddisfacente

L’istanza dovrà essere presentata in forma scritta e debitamente firmata, utilizzando il modulo di cui sopra

#torna su